Trattativa Stato-mafia. Amato ”Pressioni dal Viminale per revocare il 41 bis”

Nel marzo del 1993 suggerì all’ex Guardasigilli Giovanni Conso la revoca del carcere duro per i boss mafiosi detenuti. E’ per spiegare questa sua posizione che l’ex capo del Dap Nicolò Amato, autore di un documento (6 marzo 1993) in cui si pronunciava contro le proroghe del provvedimento carcerario, è stato sentito nell’ambito dell’inchiesta sulla trattativa mafia–Stato dai magistrati della Dda di Palermo.

Continua a leggere

Una pistola per colpire Ciancimino

di Silvia Cordella – 13 novembre 2010.
“Abbiamo notato il portone spalancato e lo abbiamo chiuso. Tutto a posto da voi?”
Sembra la rassicurazione della solita volante notturna che passa in perlustrazione…

…in via Torrearsa n. 5, a Palermo, uno dei punti ritenuti ‘sensibili’ da quando Massimo Ciancimino ha iniziato a testimoniare in Procura sulle vicende legate alla trattativa del 1992.

Continua a leggere
1 449 450 451 452