Borsellino, l’agenda rossa, i depistaggi ed il war games dietro le stragi

Roberto Scarpinato, ex procuratore generale di Palermo, sentito davanti alla Commissione regionale Antimafia “Se Borsellino fosse andato a Caltanissetta con l’agenda rossa sarebbe scoppiata la bomba. Era un catalizzatore, sarebbe bastato che dicesse ‘qui c’è un piano di destabilizzazione’ e cosa sarebbe accaduto? I pentiti si fidavano di lui, bisognava fermarlo”. E’ così che Roberto Scarpinato, ormai ex procuratore generale […]

Continua a leggere

Baiardo, gli incontri Graviano-Berlusconi e l’agenda rossa

di Giorgio Bongiovanni e Aaron Pettinari “Abbiamo sentito più volte Salvatore Baiardo e stiamo vagliando la sua posizione e potrebbe essere una fonte significativa”. E’ questo il dato che emerge dalla Procura di Firenze secondo quanto riportato ieri in un articolo del giornalista Franco Viviano su Il Quotidiano del Sud.Che proprio nel capoluogo toscano fosse nuovamente aperto un fascicolo nei […]

Continua a leggere

Totò Riina: "L’agenda rossa rubata dai servizi segreti"

Il boss mafioso detenuto nel carcere di Opera a Milano è un fiume in piena, le sue dichiarazioni toccano quegli eventi che hanno determinato la svolta nella storia del nostro Paese, consentendo il transito dalla Prima alla Seconda Repubblica e la salita di Cosa nostra sul carro dei vincitori. A partire dal famoso ‘papello’ contenente le richieste avanzate dalla mafia siciliana, nel cui contesto spicca il ruolo di Giovanni Brusca, oggi collaboratore di giustizia. Brusca, ha dichiarato Riina, fu “il primo a parlare del ‘papello’”, ma “non ha fatto tutto da solo, c’è la mano dei servizi segreti”. Per poi parlare della famosa e mai più ritrovata agenda rossa del giudice Borsellino:

Continua a leggere
1 2 3