Costruire Legalità

Costruire LegalitàIl progetto “Costruire Legalità” ideato e organizzato dall’associazione culturale (OdV) “Il Sicomoro” e dall’associazione culturale (APS) “Terra Mater” intende promuovere la Cultura della Legalità nella realtà scolastica favorendo, nell’ambito dei valori di cittadinanza attiva, la collaborazione fra il mondo dell’associazionismo e la scuola.

L’educazione alla legalità, intesa come acquisizione di una coscienza civile e come promozione di una cultura del rispetto delle regole di convivenza sociale, è l’obiettivo primario per la formazione delle prossime generazioni.

Crediamo che sostenere iniziative di integrazione e partecipazione del mondo associativo nella scuola, possa rappresentare un valido supporto all’educazione formativa e civile dei giovani in età scolare. Attraverso la promozione di varie attività didattiche e non, cittadini volontari che da tempo operano attivamente per l’affermazione e la non disintegrazione dei principi di legalità insieme ad esperti relatori dei singoli ambiti proposti, si incontrano con i ragazzi per stimolare, riflettere e comunicare sulla realtà, sui diritti, sull’essere cittadino, sul concetto di legalità e sulla sua diretta applicazione.

Convivenza civile, legalità e cittadinanza sono le espressioni della volontà di cooperare per raggiungere il traguardo del benessere personale e collettivo.

Il progetto intende avviare un percorso che gradualmente faccia acquisire ai giovani il concetto di Legalità intesa come assunzione di una coscienza civile e come promozione di una cultura del rispetto delle regole di convivenza sociale. In quest’ottica di valori umani e di rispetto per il prossimo, l’educazione alla legalità assume anche una particolare valenza nell’ambito della tutela ambientale. A tal proposito vengono suggeriti tre percorsi sul tema dell’ACQUA, dell’ALIMENTAZIONE e dei RIFIUTI da attivare nelle classi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

L’educazione alla legalità rappresenta, nell’attuale momento storico in cui la nostra società diventa sempre più complessa e contraddittoria, uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona. E’ importante, dunque, che gli adolescenti crescano il più possibile in maniera sana non solo sul piano fisico ma anche su quello intellettuale, morale, spirituale e sociale, in condizioni di libertà e di dignità e che sviluppino capacità di giudizio personale, senso di responsabilità morale e sociale, diventando membri consapevoli della società e vivendo le leggi come opportunità e non come limiti.
La scuola, in quanto contesto privilegiato di esperienze per la stragrande maggioranza degli adolescenti, appare il luogo ideale per l’organizzazione e l’attuazione di interventi atti a sostenere i processi di crescita nella quale gli adolescenti elaborano e costruiscono l’immagine di sé in rapporto alla società nella quale vivono.
Per tutte queste ragioni pensiamo che l’ “Istituzione Scuola”, possa essere protagonista in collaborazione con l’Associazionismo, i docenti e i genitori della diffusione della cultura della legalità, per una migliore convivenza tra diversi, nel rispetto delle regole e per una società più giusta!

Sito Web associazione Terra Mater: www.blogterramater.it/3-2-1-costruire-legalita/

……………………….

Nell’ambito del progetto “Costruire Legalità” promosso dall’ associazione “Il Sicomoro” 

in collaborazione con l’associazione“Terra Mater”,

è promossa l’iniziativa

“Rischi e opportunità di internet al limite della legalità”

I nostri figli nel mondo di internet. Siamo guide o spettatori impotenti?

bimbi e rete

Giovedì 19 marzo 2015 ore 20.30

c/o la sala consiliare di Vigonovo- Fontanafredda (PN)

Quanti bambini si connettono da soli ogni giorno dal computer di casa, lasciato inconsapevolmente incustodito dai genitori?

Quanti minori si inseriscono in blog, chat, social network, per parlare con un estraneo che si finge essere della stessa età?

I genitori conoscono veramente la pericolosità di un PC collegato ad Internet?

Di questo e molto altro parleremo con il dott. Roberto Morello  

-esperto di informatica giuridica e Presidente dell’associazione “Bimbi in Rete”

Iniziativa realizzata con il patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, il Comune di Fontanafredda e l’Istituto Comprensivo di Fontanafredda.

L’iniziativa è indirizzata ai genitori degli alunni e al personale della scuola di Fontanafredda. 

Nel corso della serata verranno resi noti i risultati dei questionari realizzati

con gli alunni dell’Istituto coinvolto, sull’uso consapevole delle tecnologie.

Clicca qui per la locandina dell’iniziativa

 INFO: www.bimbinrete.it – Mail: associazione@ilsicomoro.info – Tel. 328 8339064

……………………….

Locandina ComunichiAMO Legalità - Copia

“Un grande progetto…
Un’importante rete culturale
a favore dell’educazione alla legalità
promossa da amministrazioni locali,
istituti scolastici,
associazioni culturali,
giornalisti ed esperti del settore dell’informazione.
Le Istituzioni, la Scuola, il Volontariato, il Giornalismo e i Cittadini
incontrano la

Cultura della Legalità.

 – Esposizione conclusiva del progetto “Costruire Legalità”

 

da venerdì 17 a domenica 19 aprile 2015

“Canevon” di Villa Varda, via Villa Varda, 7 Brugnera (PN)

Il progetto “Costruire Legalità” è ideato e organizzato dall’Associazione Culturale “Il Sicomoro” (OdV) e dall’Associazione Culturale “Terra Mater” (APS). L’iniziativa ha inteso promuovere la Cultura della Legalità nella realtà scolastica favorendo, nell’ambito dei valori di cittadinanza attiva, la collaborazione fra il mondo dell’associazionismo e la scuola, allo scopo di favorire l’acquisizione di una coscienza civile e la promozione del rispetto delle regole nella convivenza sociale. Sostenere iniziative di integrazione e partecipazione del mondo associativo nella scuola, rappresenta un valido supporto all’educazione formativa e civile dei giovani. Attraverso la promozione di varie attività didattiche e non, cittadini volontari che da tempo operano attivamente per l’affermazione e la non disintegrazione dei principi di legalità, insieme ad esperti relatori dei singoli ambiti proposti, hanno incontrato i ragazzi in un progetto multidisciplinare con l’obiettivo di stimolare, riflettere e comunicare sulla realtà, sui diritti, sull’essere cittadino, sul concetto di legalità e sulla sua diretta applicazione. L’educazione alla legalità promossa nelle classi delle scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Brugnera e dell’Istituto Comprensivo di Fontanafredda ha visto coinvolti più di 170 ragazzi sul tema della legalità correlata ai RIFIUTI. Gli allievi hanno ripercorso la conoscenza delle diverse tipologie di rifiuti e l’utilità della raccolta differenziata analizzando i pericoli e i rischi del loro abbandono. Fotografie, video, elaborati grafici e pittorici e le ricerche danno vita all’esposizione. Questo e molto altro attende gli alunni, i genitori, gli insegnanti e i cittadini, nello splendido scenario del Canevon di Villa Varda.

Nel corso dell’esposizione,

Sabato 18 aprile alle 18.00 Presentazione del libro “Nel Nord est la mafia non esiste”  (Alba edizioni).

Intervengono Giulio Serra (autore del libro);

Gianni Belloni (Osservatorio Ambiente e Legalità Regione Veneto);

Anna Petrozzi (Caporedattore rivista AntimafiaDuemila.

Intervento musicale del cantautore e chitarrista Pablo Perissinotto.

Iniziativa realizzata con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Fontanafredda e Comune di Brugnera.

In collaborazione con: Istituto Comprensivo di Brugnera; Istituto Comprensivo di Fontanafredda; AntimafiaDuemila e Alba edizioni.

Clicca qui per il Comunicato stampa ComunichiAMO Legalità

Clicca qui per la Locandina ComunichiAMO Legalità

……………………….

Locandina Zoppola

“Un grande progetto…
Un’importante rete culturale
a favore dell’educazione alla legalità
promossa da amministrazioni locali,
istituti scolastici,
associazioni culturali,
giornalisti ed esperti del settore dell’informazione.
Le Istituzioni, la Scuola, il Volontariato, il Giornalismo e i Cittadini
incontrano la

Cultura della Legalità”

 

Esposizione conclusiva del progetto “Costruire Legalità”

 

da venerdì 5 a venerdì 12 giugno 2015

Palazzo Comunale, Piazza Tonneins, Zoppola (PN)

Il progetto “Costruire Legalità” è ideato e organizzato dall’ Associazione Culturale “Il Sicomoro” (OdV) e dall’ Associazione Culturale (APS) “Terra Mater”. L’iniziativa ha inteso promuovere la Cultura della Legalità nella realtà scolastica favorendo, nell’ambito dei valori di cittadinanza attiva, la collaborazione fra il mondo dell’associazionismo e la scuola, allo scopo di favorire l’acquisizione di una coscienza civile e la promozione del rispetto delle regole nella convivenza sociale. Sostenere iniziative di integrazione e partecipazione del mondo associativo nella scuola, rappresenta un valido supporto all’educazione formativa e civile dei giovani. Attraverso la promozione di varie attività didattiche e non, cittadini volontari che da tempo operano attivamente per l’affermazione e la non disintegrazione dei principi di legalità, insieme ad esperti relatori dei singoli ambiti proposti, hanno incontrato i ragazzi in un progetto multidisciplinare con l’obiettivo di stimolare, riflettere e comunicare sulla realtà, sui diritti, sull’essere cittadino, sul concetto di legalità e sulla sua diretta applicazione. L’educazione alla legalità promossa nelle classi delle scuola primaria “Cardinal Celso Costantini” di Castions di Zoppola ha visto coinvolti gli alunni, in particolare, sul tema della legalità correlata all’ALIMENTAZIONE.

Gli studenti sono stati guidati in un percorso di approfondimento sul mangiare sano, sul nutrimento e sullo spreco.

Al riguardo, nel corso dell’esposizione sarà premiato il miglior poster pubblicitario realizzato dai ragazzi per comunicare alla cittadinanza le sane abitudini alimentari e l’uso consapevole di quello che acquistiamo.

Fotografie, video, elaborati grafici e pittorici e le ricerche danno vita all’esposizione.

Questo e molto altro attende gli alunni, i genitori, gli insegnanti e i cittadini nel Palazzo Comunale di Zoppola.

Iniziativa realizzata con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Zoppola.

Clicca qui per la locandina

Clicca qui per il Comunicato stampa

……………………….

Dicono di noi….

 

Gazzettino 11.12.2014

Il Popolo 19.04.2015

Gazzettino 26.04.2015

Messaggero Veneto 29.04.2015

Messaggero Veneto 7.06.2015

 

(Visited 420 times, 1 visits today)