Ossigeno per il Lazio: la Regione pianterà 6 milioni di alberi

Zingaretti. «Il più grande piano di piantumazione alberi in tutta Italia». Scacchi: quanto di meglio si possa fare per aria, salute, ambiente e persone

La Regione Lazio ha dato il via libera a “Ossigeno”: 12 milioni di euro investiti dal 2020 al 2022 per acquistare 6 milioni di alberi e arbusti autoctoni e «trasformare il Lazio in una regione sempre più green, attenta alle sfide della qualità dell’aria e alla cura del territorio, delle aree verdi e dei parchi».

In un comunicato la Regione spiega che «Si parte il 21 novembre: nella Giornata Nazionale degli Alberi la piantumazione di parte dei 30mila alberie arbusti già pronti e messi a disposizione dal Vivaio del Parco Regionale dei Monti Aurunci. La piantumazione partirà dai luoghi e dalle strutture di competenza regionale come le scuole e gli ospedali pubblici e proseguirà nelle settimane successive con le università, i centri anziani, i luoghi della cultura, i parchi, le riserve e i monumenti naturali etc. Gli alberi saranno piantumati dal personale delle Aree Naturali Protette del Lazio e dalle associazioni di protezione civile. Tecnici, agronomi e forestali della Regione Lazio coordineranno i lavori. Il  21 ottobre partirà il bando “Green” da 3 milioni di euro per promuovere e sensibilizzare i più giovani al rispetto dell’ambiente. L’iniziativa si inserisce nei percorsi educativi ed è finalizzata a dare ai giovani strumenti di conoscenza utili per renderli protagonisti dei processi di sviluppo dei territori alla luce delle sfide poste dal cambiamento climatico e della sostenibilità ambientale in generale».
L’avviso pubblico promuove la costituzione di un “Catalogo regionale degli interventi di accompagnamento dei giovani per il rispetto dell’ambiente e per sostenere la sfida dei cambiamenti climatici”. Al bando potranno partecipare Enti del Terzo settore, associazioni ambientaliste, Enti di Gestione delle Aree Naturali Protette Regionali e dei Monumenti Naturali del Lazio presentando progetti su: cambiamenti climatici; inclusione sociale, diritti e ambiente; gestione dei rifiuti.
Secondo il presidente, Nicola Zingaretti, «Quello che sta partendo nel Lazio è il più grande piano di piantumazione alberi in tutta Italia, forse in Europa, per dare un segnale di controtendenza. Il progetto si chiama ‘Ossigeno’ quella è la parola più naturale che ci viene per pensare alla vita, l’ossigeno è l’elemento più importante per la qualità della vita e continuare a vivere in questo pianeta».

Un’iniziativa apprezzata dal presidente di Legambiente Lazio Roberto Scacchi: «Il progetto Ossigeno, è quanto di meglio si possa fare per aiutare l’aria, la salute, l’ambiente e le persone della nostra Regione ancor meglio perché arriva proprio in vista della festa dell’albero del prossimo 21 novembre. In questo modo si da corpo e sostanza alla trasformazione green, alla lotta alle emissioni climalteranti, all’adattamento del territorio al clima che cambia e non solo.
La Regione, aveva istituito per legge la Festa dell’Albero Regionale fornendo anche alberi a quanti ne facevano richiesta. Questo nuovo impegno, insieme alla legge con la quale si era istituita la festa dell’albero, sono positivi quanto indispensabili al territorio, e lo sono anche per contrastare quelle sciagurate amministrazioni del territorio come a Roma dove sembra che si abbia solo intenzione di tagliare, privando strade e parchi del verde».

fonte: greenreport.it

(Visited 3 times, 1 visits today)