Benessere Italia, si è insediata la cabina di regia per i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile

Nella cabina di regia anche l’ASviS. Oggi la prima riunione del Comitato di esperti

Ieri il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha presieduto la prima riunione della cabina di regia Benessere Italia, alla riunione hanno partecipato Filomena Maggino, chiamata a sovraintenderne i lavori, e dei rappresentanti delegati da ciascun ministro del governo Lega-M5S. L’organismo punta ad approfondire i fenomeni che legano i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, con l’intento di coordinare le politiche di tutti i ministeri per tracciare la strada da seguire alla classe politica, e per tutelare il benessere dei cittadini.

In un comunicato la Presidenza del Consiglio spiega che «La riunione è stata occasione per definire le linee di azione della Cabina, che sarà organo di supporto tecnico-scientifico al Presidente del Consiglio nell’ambito delle politiche del benessere e della valutazione della qualità della vita dei cittadini, coordinando e monitorando le attività specifiche dei Ministeri; assistendo le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali nella promozione di buone pratiche sul territorio; ed elaborando specifiche metodologie e linee guida per la rilevazione e la misurazione degli indicatori della qualità della vita. Inoltre, la Cabina avrà il compito di sostenere, potenziare e coordinare le politiche e le iniziative del Governo italiano per il Benessere Equo e Sostenibile (BES) e per la Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile (SNSvS), nell’ambito degli impegni sottoscritti dall’Italia per l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Le attività di “Benessere Italia” – un progetto fortemente voluto dal Presidente del Consiglio – puntano a diffondere l’attitudine al benessere a tutti gli stakeholder di rilievo nazionali ed internazionali, non soltanto all’interno del perimetro delle Pubbliche Amministrazioni ma coinvolgendo anche il mondo imprenditoriale e della ricerca».

Oggi a Palazzo Chigi è stata convocata  la prima riunione del Comitato di esperti di cui si avvale la Cabina, composto dal Presidente dell’Istituto Nazionale di Statistica, Gian Carlo Blangiardo, dal Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Massimo Inguscio, dal Presidente dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, Stefano Laporta, dal Presidente dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale, Pasquale Tridico, e dal Portavoce dell’Alleanza nazionale italiana per lo Sviluppo sostenibile (ASviS), Enrico Giovannini, e da altri esperti provenienti dal mondo accademico.

L’ASviS, alla quale  aderiscono oltre 240 organizzazioni, è l’unica istituzione del terzo settore invitata a far parte del comitato scientifico che aiuterà la cabina di regia e Giovannini ha espresso l’apprezzamento per l’attuazione dell’iniziativa che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte aveva annunciato il 21 maggio in occasione dell’apertura della terza edizione del Festival Italiano dello Sviluppo Sostenibile: «Esprimiamo grande soddisfazione per il lancio della cabina di regia ‘Benessere Italia’, istituita oggi a Palazzo Chigi, e per essere stati chiamati a contribuire al coordinamento delle politiche per lo sviluppo sostenibile. Fin dalla sua istituzione, l’ASviS ha sollecitato la creazione di un organismo presso Palazzo Chigi per coordinare e integrare le politiche dei ministeri verso l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Ovviamente, anche gli investimenti pubblici dovrebbero essere indirizzati a portare il Paese su un sentiero sostenibile: per questo, abbiamo proposto il cambiamento di nome del Cipe in Comitato Interministeriale per lo Sviluppo Sostenibile, proposta che ripresenteremo anche in sede di cabina di regia».

fonte: greenreport.it

(Visited 8 times, 1 visits today)