Colonia e il silenzio della sinistra

Dopo i fatti accaduti a Colonia,seguiti da silenzio assordante,da un voler dire la notizia sottovoce,questo da parte della sinistra,perché la destra su questo ci gioca molto ovviamente,l’unica voce fuori dal coro dell’area di sinistra è stata quella di Lucia Annunziata,che ha scritto un bellissimo articolo in merito.

Purtroppo è così…..si tace per non alimentare razzismo,si tace perché fa male ammettere che il mondo non è tutto bello,non tutto è sinonimo di pace e rispetto,fa male perché crollano le fondamenta del nostro essere di sinistra,cioè il nostro vangelo che è quello di accogliere sempre e comunque,e se sei cristiano questo vangelo raddoppia,fa male perché crollano le nostre difese,fa male perché non vogliamo essere o diventare come quelli di destra che al primo motivo insulso gridano,basta immigrati,fa male ma non è facendo finta di nulla,non è mettendo la testa sotto la sabbia che si proteggono le donne che hanno subito questi schifosi episodi,anzi diventa una seconda violenza a queste donne fare finta non sia accaduto nulla!Mi rabbrividiscono i soliti beoti (che scrivono su facebook) che dicono è tutta una montatura,altra violenza alle donne,mi indigna chi dice è solo propaganda,se lo fosse non avrebbero aspettato una settimana a dirlo,e se hanno tentennato nel divulgare la notizia è perché è vera ma sapevano che avrebbe aumentato il rischio di razzismo! Ma non possiamo tacere,noi donne non possiamo essere sacrificate in nome della pace e della tranquillità,perché se non potremmo noi donne camminare con serenità e tranquillità per le nostre città,questa società avrà fallito in pieno,avrà fallito il piano di società multiculturale che stanno cercando di farci credere sia giusta e santa,sarà giusta e santa solo quando in tutto il pianeta la donna sarà al pari dell’uomo in tutte le sue sfumature,dai diritti ai doveri. Io non ci sto che la donna sia immolata nell’altare in nome del quieto vivere,per troppi secoli è accaduto e ancora accade. Non si può negare un’evidenza trangugiando sia un falso solo perché ci fa male al cuore ammettere che non tutti gli esseri umani hanno le nostre stesse visioni della vita,cioè rispettare gli altri e rispettare soprattutto le donne come esseri umani e non come proprietà del maschio. A questo punto solo perché mi fa male il pensiero che Cristo sia stato torturato e messo in croce dagli uomini,cioè noi stessi,dovrò difendermi pensando che è stato tutto un falso,una montatura per far odiare i romani? Per creare scompiglio nella società di allora? E’ accaduto,è successo,punto,chi nega le verità più semplici sta negando la verità in assoluto,non fa il favore della verità,ma il favore della negazione,e credo non abbia un buon equilibrio mentale chi propina sempre e solo che tutto quel che accade sia irragionevolmente un falso o una montatura esagerata dei fatti,no,non vi è equilibrio!

Bianchin Francesca

 

(Visited 54 times, 1 visits today)